Campotenese, le segherie ottocentesche

Nel 1890 furono impiantate nel territorio di Campotenese due segherie a vapore. La prima in aprile dal messinese Andrea Pirandello in Acquafredda, la seconda in maggio al Corice dal goriziano Max Gentilli.Segheria del Corice, vista aerea

Il Gentilli, che negli stessi anni avviò anche una piccola segheria in Messina1, era agente di commercio ed esportatore di agrumi negli Stati Uniti.

La segheria del Corice, si legge negli Annali di Statistica per l'anno 1894, produceva tavole e tavolette di faggio per casse di agrumi destinate per lo più alla Sicilia2, ed era quindi collegata alle altre attività del Gentilli.

Legname era spedito anche in Puglia: nell'ottobre del 1895 il Gentilli ottenne una concessione annuale "relativa ad un abbuono sulla tassa di porto a tariffa ordinaria per i suoi trasporti di legname grezzo a carro completo da Spezzano-Castrovillari a Taranto, escluso il diritto fisso da mantenersi integrale, con vincolo di traffico minimo annuale di 6.000 tonnellate"3.

Ruderi della segheria del CoriceL'impianto disponeva di due motori a vapore per una forza complessiva di 40 cavalli che permettevano il funzionamento di 8 seghe, e impiegava 25 operai.

Ai primi del '900 fu acquistato dalla ditta di legname di Giuseppe Tripodi di Bagnara; la gestione del Tripodi fu piuttosto breve: nel 1906 la segheria era già stata rilevata da un Gerace della provincia di Reggio. Il successivo e ultimo passaggio, prima dell'abbandono, fu alla Rueping negli anni '20.

All'esportazione di agrumi doveva essere legato anche Andrea Pirandello, figlio di un Luigi (parente forse del più noto omonimo).

La segheria del Pirandello dovette avere breve vita: negli Annuali del '94 non ne è fatta menzione, se entrò in produzione non lo era in quel periodo. Nel 1902 fu venduta all'asta. Non si hanno notizie di un'attività successiva.

A differenza dell'altra però la struttura non andò in rovina, dapprima trasformata in abitazione fu restaurata per farne l'agriturismo "Le Vecchie Mura" ed è attualmente abitazione privata4.

1. "Statistica industriale: notizie sulle condizioni industriali della provincia di Messina", in "Annali di Statistica", vol. 89 fasc. LXII, Roma, Bertero, 1897, p. 97.

2. "Statistica industriale: notizie sulle condizioni industriali delle provincie di Cosenza, Catanzaro e Reggio di Calabria", in "Annali di Statistica", vol. 73 fasc. LI, Roma, Bertero, 1894, p. 97.

3. "Monitore delle strade ferrate e degli interessi materiali", Torino, 1895, p. 691.

4. Ringraziamo Tonino Grazioso per avercene indicato l'ubicazione.